Radar Osservatore Normale

Radar Osservatore Normale

Radar Osservatore Normale

Il corso mira a  far acquisire  le competenze e le capacità indispensabili per l’ impiego di un radar. In particolare il corsista conseguirà le conoscenze ed abilità necessarie a comprendere  quando il radar dev’essere in uso; quali comandi sono indispensabili per una prestazione ottimale (sintonia, guadagno, dispositivi anticlutter, ecc.), nonché le limitazioni dell’apparato circa la rivelazione dei bersagli e l’accuratezza delle misure sui dati degli echi visualizzati. Egli sarà, altresì, in grado di: a) individuare i bersagli critici, dei cambiamenti del loro moto e dell’effetto sul moto relativo dei bersagli di un cambiamento del moto della nave propria; b)confrontare l’immagine radar con quella cartografica e selezionare i punti cospicui più adatti alla determinazione del punto nave; c)  determinare con il plotting il moto vero dei bersagli, CPA e TCPA necessari per intraprendere un’azione evasiva; d) Utilizzare le tecniche delle linee parallele (parallel indexes) per il controllo del moto della nave propria in acque ristrette; e) Applicare correttamente il Colreg per prevenire ed evitare situazioni di pericolo di collisioni.

 

Sede del corso: via Comizi,  20  Torre del Greco (NA)

durata: 7 giorni per complessive 42 ore

IMPORTANTE:

Il corso Radar Osservatore Normale ha ottenuto l’accreditamento presso il FONDO NAZIONALE MARITTIMO. L’allievo ufficiale che lo frequenta, dopo aver sostenuto l’esame per conseguire il certificato di competenza come ufficiale di coperta responsabile di una guardia,può richiedere il rimborso al Fondo. Il Fondo,a seconda delle disponibilità finanziarie, ne rimborserà una parte del costo dietro esibizione della relativa fattura.

CALENDARIO CORSO- ANNO 2021

Gen. 11-18; Feb. 08-15; Mar. 08-15; Apr.12-19; Mag. 10-17; Giu.07-14; Lug.05-12;  Agosto  02-09; Sett. 06-13-Ott. 04-11; Nov.08-15; 29-06/12.

REQUISITI PER L’AMMISSIONE
– almeno sei mesi di navigazione in attività di addestramento sui compiti e mansioni dell’ufficiale di coperta ovvero svolgendo, per un pari periodo, compiti connessi con la tenuta della guardia in navigazione, su navi da traffico di stazza lorda superiore a 500 tonnellate per l’ufficiale di navigazione, ovvero anche inferiori per l’ufficiale di navigazione di terza classe;
– essere in posizione di sbarco per fine contratto, fine viaggio, per avvicendamento;
– se sbarcati per malattia o infortunio occorre definitivo medico;
– se in licenza, la licenza deve essere vistata dalla capitaneria di porto ove si trova la nave

 

SINTESI DEL PROGRAMMA
– teoria necessaria per la comprensione di come l’informazione radar è ottenuta e visualizzata;
– limitazioni e della precisione di questa informazione.
– formazione e del riconoscimento degli echi indesiderati.
– varie modalità di visualizzazione e orientamento disponibili.
– risoluzione IMO A.477(XII).
– Scelta della modalità di visualizzazione più appropriata ad una data circostanza.
– Effetti che una variazione di rotta e/o di velocità della nave osservatrice e/o di un bersaglio hanno sui bersagli visualizzati sul display.
– Riconoscimento dei bersagli pericolosi.
– Misura di rilevamento e distanza per la determinazione della posizione della nave osservatrice ed il plotting del moto del bersaglio come mezzo per evitare le collisioni.
– Sull’applicazione del COLREG al risultato del plotting.
– Acquisire le competenze fissati dalla Sezione A-I/12 relativamente alle operazioni possibili e quelle stabilite dalla Sezione B-I/12 della STCW 78/95 e successivi emendamenti.